Animali simbolici: la loro corrispondenza

 
Morgana
20 febbraio 2011
Commenta

Oggi voglio parlarvi degli animali simbolici, poiché ogni animali del creato a una sua corrispondenza con qualche culto.

Gli animali verranno divisi in due post, uno oggi e uno domani. Ecco quindi la prima parte dell’articolo sugli animali simbolici.

AGNELLO: E’ il simbolo di Cristo che si è sacrificato sulla Croce per tutti i Cristiani.
ARIETE: è l’ardere del creatore, da cui prende inizio la ruota dello zodiaco.
BUE: è il simbolo di forza pacifica e di servitù paziente.

CANE: è il simbolo di difesa dai pericoli e guida fedele nella vita, ed è considerato da numerose civiltà come la guida nel passaggio dell’aldilà “Anubi” , Dio egizio dei morti aveva la testa di cane sciacallo.
CAVALLETTA: è ovviamente simbolo di calamità, temuta per la sua frequente comparsa in fitte nuvole devastatrici.
CAVALLO: è simbolo di forza e vitalità e la simbologia psicologica vede nel cavallo un essere “nobile” e intelligente.
CERVO: questo animale rappresenta nel cristianesimo l’anelito ad una dimensione spirituale in grado di rifuggire il male e purificarsi.
CICOGNA: In numerosi paesi del nord- Europa annuncia la primavera e quindi la vita , la Pasqua di Resurrezione, perciò simbolo di portatrice di bambini.
CIGNO: è la purezza è simbolo del redentore sulla Croce, che nel medioevo assume anche il significato dell’ipocrisia.
CHIMERA: E’ un essere mostruoso con sembianze di leone, capra e serpente e rappresenta le forze spaventose della terra e del mare.
CIVETTA: secondo alcune leggende con il suo canto preannuncia la fine.
COCCODRILLO: era nel medioevo simbolo delle fauci dell’inferno.
GATTO: E’ l’animale domestico molto amato spesso visto come un porta sfortuna negativa.
GRANCHIO: A causa del suo camminare all’indietro è ritenuto portatore di sventura.
LEONE: è il simbolo dell’Evangelista Marco e rappresenta la forza e la potenza.
LUCERTOLA: Animaletto che ama il sole ed è simbolo del bene.
PAVONE: visto che in ogni primavera rigenera le sue penne, è simbolo di rinascita, resurrezione e di immortalità. La sua bellezza può essere assunta a simbolo di vanità e superbia.
PECORA: è sempre innocente e inerme di fronte al nemico, rappresenta l’umanità facile vittima della seduzione.
PEGASO: E’ il bel cavallo alato della mitologia greca ed è associato alla forza e la vitalità di cui è simbolo il cavallo con la spiritualità propria degli abitanti dell’aria.

fonte

Articoli Correlati
YARPP
Le origini della croce

Le origini della croce

Oggi parleremo delle origini e del significato che aveva la croce in tempi antichi e che ha al giorno d’oggi. Innanzitutto il termine croce deriva dalla parola greca “stauròs”, che […]

Processi agli animali criminali, credenze del medioevo

Processi agli animali criminali, credenze del medioevo

Nel medioevo non era insolito pensare che le persone potessero essere in grado di fare metamorfosi e trasformarsi in animali, oppure essere preda del Demonio, ma pensare di processare degli […]

Metamorfosi, uomini e animali nelle credenze degli indiani

Metamorfosi, uomini e animali nelle credenze degli indiani

Gli indiani del Pacifico Nord-Occidentale erano convinti che uomini e animali discendessero da antenati comuni e i loro progenitori fossero animali, da qui la credenza che, attraverso la magia, gli […]

Totem – Lontra

Totem – Lontra

Oggi parleremo di tradizione indiana, che dice che ogni uomo è legato a nove animali, dai quali egli ottiene le proprie capacità naturali e talento. Gli animali sono nove, portano […]

Totem – Ragno

Totem – Ragno

Oggi parleremo di tradizione indiana, che dice che ogni uomo è legato a nove animali, dai quali egli ottiene le proprie capacità naturali e talento. Gli animali sono nove, portano […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento