Animali simbolici: la loro corrispondenza

di Morgana 1

Oggi voglio parlarvi degli animali simbolici, poiché ogni animali del creato a una sua corrispondenza con qualche culto.

Gli animali verranno divisi in due post, uno oggi e uno domani. Ecco quindi la prima parte dell’articolo sugli animali simbolici.

AGNELLO: E’ il simbolo di Cristo che si è sacrificato sulla Croce per tutti i Cristiani.
ARIETE: è l’ardere del creatore, da cui prende inizio la ruota dello zodiaco.
BUE: è il simbolo di forza pacifica e di servitù paziente.

CANE: è il simbolo di difesa dai pericoli e guida fedele nella vita, ed è considerato da numerose civiltà come la guida nel passaggio dell’aldilà “Anubi” , Dio egizio dei morti aveva la testa di cane sciacallo.
CAVALLETTA: è ovviamente simbolo di calamità, temuta per la sua frequente comparsa in fitte nuvole devastatrici.
CAVALLO: è simbolo di forza e vitalità e la simbologia psicologica vede nel cavallo un essere “nobile” e intelligente.
CERVO: questo animale rappresenta nel cristianesimo l’anelito ad una dimensione spirituale in grado di rifuggire il male e purificarsi.
CICOGNA: In numerosi paesi del nord- Europa annuncia la primavera e quindi la vita , la Pasqua di Resurrezione, perciò simbolo di portatrice di bambini.
CIGNO: è la purezza è simbolo del redentore sulla Croce, che nel medioevo assume anche il significato dell’ipocrisia.
CHIMERA: E’ un essere mostruoso con sembianze di leone, capra e serpente e rappresenta le forze spaventose della terra e del mare.
CIVETTA: secondo alcune leggende con il suo canto preannuncia la fine.
COCCODRILLO: era nel medioevo simbolo delle fauci dell’inferno.
GATTO: E’ l’animale domestico molto amato spesso visto come un porta sfortuna negativa.
GRANCHIO: A causa del suo camminare all’indietro è ritenuto portatore di sventura.
LEONE: è il simbolo dell’Evangelista Marco e rappresenta la forza e la potenza.
LUCERTOLA: Animaletto che ama il sole ed è simbolo del bene.
PAVONE: visto che in ogni primavera rigenera le sue penne, è simbolo di rinascita, resurrezione e di immortalità. La sua bellezza può essere assunta a simbolo di vanità e superbia.
PECORA: è sempre innocente e inerme di fronte al nemico, rappresenta l’umanità facile vittima della seduzione.
PEGASO: E’ il bel cavallo alato della mitologia greca ed è associato alla forza e la vitalità di cui è simbolo il cavallo con la spiritualità propria degli abitanti dell’aria.

fonte

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>